talpa

Talpa

Cos’è

È un mammifero insettivoro lungo 10 cm, con muso lungo e appuntito e collo corto. Gli arti sono brevi con cinque dita munite di robuste unghie, con le quali scavano lunghe gallerie sotterranee. Il pelo è fitto, morbido, di colore grigio scuro. Si nutre di larve di insetti (come gli elateridi o ferretti, il maggiolino, l'oziorrinco), di vermi (come i nematodi) e di piccoli anfibi e rettili. Vive circa 3 anni.

Quali danni provoca

Il danno che produce al prato e all’orto è costituito dalla rete di gallerie che strappano le radici dei vegetali e dai mucchietti di terra in superficie, che deturpano i manti erbosi rendendo difficile la manutenzione. Predilige terreni morbidi e ricchi di humus; se il terreno è povero o sassoso, un singolo individuo dovrà scavare numerose gallerie in cerca di nutrimento, dando così l'impressione, dall'esterno, che l'appezzamento sia letteralmente infestato.

Quando si manifesta

È presente in tutta Italia (esclusa la Sardegna). Durante l'inverno rimane attiva, pur approfondendosi nel sottosuolo per ripararsi dal gelo; l’attività di scavo di nuove gallerie si verifica dalla primavera all’autunno. Ogni anno la famiglia aumenta in media con quattro nuovi nati.

I rimedi

Oltre a piantare specie dall’odore sgradevole per la talpa, come la Fritillaria imperiale e l’Euforbia  (Euphorbia lathyrus), si possono impiegare i prodotti Zapi della linea Zapi Cura del Verde Alternativa per agire direttamente nei tunnel con le cartucce fumogene e con il disabituante.