prato-febbraio

Prato

Se non lo avete già fatto, eliminate i muschi che si sono formati durante l’inverno.

Se non lo avete già fatto, eliminate i muschi che si sono formati durante l’inverno. Attendete che il terreno non sia troppo umido e spargete Zapi Solfato Ferroso. Dopo 10 giorni userete lo scarificatore per rimuovere i muschi secchi.

I prati stanno riprendendo attività vegetativa. Se lo scorso anno erano stati notati i segni di malattie degenerative come il Phytium, una forma fungina specifica dei manti erbosi, da fine febbraio al Sud e nelle settimane successive al Nord è consigliabile agire con Zapi Marciumi Radicali, fungicida concentrato solubile (utile anche per i marciumi e la peronospora di alberi, arbusti, ecc.). 

Tenete a portata di mano Zapi Diserbante Prato Dicotiledoni per agire contro le infestanti a foglia larga che non aspettano il caldo per emergere a danno delle Graminacee che compongono il prato; il diserbo nelle loro prime fasi di sviluppo, prima della fioritura, è la condizione base per ridurre al minimo i danni e le rinascite di malerbe nelle settimane successive, con l’arrivo del clima mite e dell’umidità.