Perché scegliere la cura del verde alternativa?

La coltivazione con metodi che rispettano la natura è la scelta ideale per chi vuole, dal proprio orto e frutteto, un raccolto genuino e saporito e la tutela dell’ambiente.

Anche in giardino e in balcone possiamo scegliere, per le nostre piante ornamentali, i fiori, le rose, le siepi e tutto ciò che fa bello il nostro verde, i metodi di coltivazione naturale: perché amiamo la natura, vogliamo vedere un mondo pieno di vita sotto i nostri occhi.

Possiamo scegliere i prodotti corroboranti e potenziatori delle difese naturali delle piante; possiamo usare prodotti ammessi in agricoltura biologica.

Ma perché scegliere la cura del verde alternativa?

Coltivare rispettando la natura: quella che sembra la scelta più ovvia e naturale è stata invece dimenticata troppo a lungo. Oggi è però possibile scegliere un approccio culturale innovativo e sostenibile: puntare sulla prevenzione, nel massimo rispetto delle risorse ambientali.

Prevenire i problemi delle piante ornamentali e commestibili è la strada migliore per ottenere bellezza e sapore: un risultato ottenibile attraverso diversi fattori. Uno di questi è l’impiego di prodotti corroboranti e potenziatori delle difese naturali delle piante.

I risultati che si ottengono sono evidenti, e facili da raggiungere. Le piante trovano un equilibrio naturale, ci chiedono meno attenzioni, migliorano la loro estetica e la produttività, per la soddisfazione di chi le ha piantate e curate con amore. La cura del verde alternativa è una realtà facile e a portata di mano, disponibile per tutti, qualunque sia il grado di esperienza e di conoscenza delle arti del giardinaggio, orticoltura e frutticoltura.

La cura del verde alternativa è un metodo di coltivazione che si adegua perfettamente ai sistemi della lotta integrata. Con questo termine si identifica una pratica agricola che sta ottenendo ottimi risultati in termini di qualità dei prodotti e di protezione ambientale.

La lotta integrata mira a una forte riduzione nell'impiego dei fungicidi, insetticidi e diserbanti di origine chimica attuando una serie di scelte per stimolare le difese naturali delle piante. Tra queste ci sono:

  • - la scelta di piante adatte al terreno e alle condizioni ambientali
  • - la coltivazione con metodi corretti e adatti al tipo di piante scelte
  • - l’impiego di corroboranti e concimi attivatori
  • - la tutela della biodiversità e dei predatori naturali
  • - l’applicazione dei metodi di rotazione e consociazione
  • - l’impiego, quando necessario, di insetticidi mirati e selettivi
  • - o meglio ancora di prodotti ammessi in agricoltura biologica

La cura del verde alternativa è ideale per chi sceglie di attuare, nel proprio spazio verde, orto o frutteto, la lotta biologica. Con questo termine si identifica una pratica agricola che sfrutta i rapporti di antagonismo fra i diversi organismi viventi limitando lo sviluppo di insetti e funghi dannosi.

La lotta biologica, così come quella integrata, ma in misura ancora maggiore, pone in massima evidenza la tutela della biodiversità come punto cruciale per l’equilibrio
dell’ecosistema e consente di ottenere piante, fiori, ortaggi e frutti senza impiego di alcun prodotto di origine chimica.

Le esperienze di lotta biologica in aree dove non viene praticata su larga scala, possono dare luogo a risultati inizialmente poco incoraggianti. Per ottenere la massima efficacia la lotta biologica va messa in atto in forma preventiva oppure ai primissimi segnali di infestazione e deve essere svolta nell'ambito di un sistema di coltivazione che tutela la
naturale fertilità del suolo, accoglie gli insetti utili e sfrutta le sinergie positive fra piante diverse.

I prodotti di Zapi Linea Alternativa Naturale comprende preparati ammessi in agricoltura biologica in base alle normative europee. Altri sono invece non biologici, ma per la loro
natura e composizione sono ideali per la lotta integrata.